E.S.C.O.: Classificazione Europea di Abilità / Competenze, Qualifiche e Occupazioni

In questo lessico ho usato anche la classificazione E.S.C.O. (European Skills/Competencies, Qualifications and Occupations, in italiano: classificazione Europea di Abilità/Competenze, Qualifiche, Occupazioni), pur tenendo in mente sia che le diverse qualifiche o occupazioni al giorno d’oggi possono non corrispondere al 100% a quelle dei secoli passati, sia che l’iter formativo per raggiungere la professionalità richiesta era diverso, essendo nei secoli passati, per molte delle arti e mestieri, più dal punto di vista pratico.

Per quanto detto sopra, tento qui di mantenere una tassonomia che rispecchi i citati standard, non potendo però fare a meno di creare altre categorie, soprattutto per quei termini che non sono professioni ovvero che non sono presenti nelle citate classificazioni.

Le nove categorie principali secondo [esco-08] sono (nell’ordine e con il codice [isco-08] corrispondete:

  1. Forze Armate
  2. Dirigenti
  3. Professioni intelletuali e scientifiche
  4. Professioni tecniche intermedie
  5. Impiegati di ufficio
  6. Professioni nelle attività commerciali e nei servizi
  7. Personale specializzato addetto all’agricoltura, alle foreste e alla pesca
  8. Artigiani e operai specializzati
  9. Conduttori di impianti e macchinari e addetti al montaggio
  10. Professioni non qualificate

La classificazione europea considera le professioni come eseguite da personale che abbia ottenuto una qualificazione riconosciuta dallo stato. In passato la qualificazione era però trasmessa dal Maestro (o Mastro, M°) al l’apprendista, per lo più per via orale e nella pratica del lavoro stesso. Tale qualificazione non era però, se non in casi rarissimi, certificata da nessun pezzo di carta. La categoria 9 dell’ [esco-08] prevede delle Professioni non qualificate, ma queste non corrispondono a quelle di un tempo, in quanto qualificate, come detto, è da intendere come sinonimo di eseguita da personale avente un attestato. La categoria 9 include quindi tutte quelle professioni per le quali non si richieda un’istruzione, in passato invece erano in molti ad essere senza istruzione nel senso moderno del termine pur essendo dei veri maestri nella loro professione (questo in effetti succede anche al giorno d’oggi, per gli autodidatta, che pur non avendo un titolo raggiungono posizioni molto alte nel loro mestiere. Di esempi ce ne sono molti, in tutto il mondo).

La lista delle professioni classificate secondo l'[esco-08] sono in un capitolo a parte: Tassonomia secondo l’ESCO 2008. Da ricordare qui che tale liste non comprende tutte le professioni dell'[esco-08], ma solo quelle di interesse per la genealogia ovvere che sono state citate in qualche atto dello Stato Civile o in altri documenti, siano questi i registri parrocchiali, atti notarili, ecc..

0. Forze Armate

Comprende gli Ufficiali delle forze armate (01), i Sottufficiali delle forze armate (02) e le Professioni relative alle forze armate, altri gradi (03).

1. Dirigenti

Comprende i Direttori, dirigenti superiori della pubblica amministrazione, membri dell’esecutivo e dei corpi legislativi (11), i Dirigenti amministrativi e commerciali (12), i Dirigenti nei servizi di produzione e specializzati (13) e i Dirigenti nei servizi alberghieri, nel commercio ed assimilati (14).

2. Professioni intelletuali e scientifiche

Comprende gli Specialisti in scienze e ingegneria (21), gli Specialisti della salute (22), gli Specialisti dell’educazione (23), gli Specialisti delle scienze commerciali e dell’amministrazione (24), gli Specialisti delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione (25) e gli Specialisti in scienze giuridiche, sociali e culturali (26).

3. Professioni tecniche intermedie

Comprende le Professioni tecniche nelle scienze e nell’ingegneria (31), le Professioni intermedie nelle scienze della salute (32), le Professioni intermedie nelle attività finanziarie e amministrative (33), le Professioni intermedie nelle scienze giuridiche, sociali e culturali (34) ed i Tecnici dell’informazione e della comunicazione (35).

4. Impiegati di ufficio

Comprende gli Impiegati con compiti generali e operatori su macchine di ufficio (41), gli Impiegati a contatto diretto con il pubblico (42), gli Impiegati addetti ai servizi contabili e finanziari e alla registrazione dei materiali (43) e gli Altri impiegati di ufficio (44).

5. Professioni nelle attività commerciali e nei servizi

Comprende le Professioni nei servizi alle persone (51), le Professioni nelle attività commerciali (52), le Professioni nell’assistenza alle persone (53) e le Professioni nei servizi di sicurezza, custodia e vigilanza (54).

6. Personale specializzato addetto all’agricoltura, alle foreste e alla pesca

Comprende gli Agricoltori e operai agricoli specializzati (61), Lavoratori forestali specializzati, pescatori e cacciatori (62) ed i Lavoratori dell’agricoltura, della caccia, della pesca e del raccolto di sussistenza (63).

7. Artigiani e operai specializzati

Comprende gli Operai specializzati dell’edilizia ed assimilati, ad eccezione degli elettricisti (71), gli Operai metalmeccanici specializzati ed assimilati (72), gli Artigiani e operai specializzati delle attività tipografiche (73), gli Artigiani e operai specializzati delle attrezzature elettriche ed elettroniche (74) e gli Artigiani e operai specializzati delle lavorazioni alimentari, del legno, del tessile ed assimilati (75).

8. Conduttori di impianti e macchinari e addetti al montaggio

Comprende i Conduttori di impianti e macchinari fissi (81), gli Assemblatori (82) e i Conduttori di veicoli e di macchinari mobili (83).

9. Professioni non qualificate

Comprende gli Addetti alle pulizie e collaboratori (91), il Personale non qualificato addetto all’agricoltura, alle foreste e alla pesca (92), il Personale non qualificato addetto alle miniere, alle costruzioni e ai trasporti (93), il Personale non qualificato addetto alla ristorazione (94), i Commercianti ambulanti di manufatti o di servizi (95) e gli Addetti alla raccolta dei rifiuti e altre professioni non qualificate (96).

10. Professioni non classificate dall’E.S.C.O.

Comprende tutte quelle professioni, occupazioni, condizioni che non hanno trovato un corrispondente nella classificazione dell’E.S.C.O. 2008.